Come migliorare la salute del microbiota intestinale?

Un organismo per essere sano deve mantenere la propria flora intestinale in equilibrio. Avere una dieta ricca di probiotici aiuta l'organismo ad invecchiare più lentamente e ad avere molta più energia, a migliorare le difese immunitarie e a prevenire numerose malattie. La digestione è infatti il processo più importante che avviene all’interno del nostro corpo, cioè quello in cui il nostro organismo assume i nutrienti necessari per funzionare. Una cattiva digestione è spesso correlata ad una flora batterica impoverita.

Il cibo ha proprietà curative: oltre a darci l’energia giusta per affrontare le sfide di ogni giorno, alcuni particolari alimenti hanno proprietà benefiche per la salute del nostro organismo.

Per questo entrano in gioco gli alimenti probiotici, fidati alleati del nostro intestino!

Che cosa sono i probiotici e perché fanno bene al nostro intestino?

I probiotici sono naturalmente presenti nel nostro intestino e aderiscono alle cellule intestinali, colonizzandole. Sono considerati batteri «buoni» poichè aiutano a mantenere l'intestino in salute, proteggendo l'equilibrio della flora batterica, fondamentale per evitare la proliferazione e la crescita incontrollata di batteri patogeni. Il termine “probiotico” infatti deriva dal greco pro-bios e vuol dire pro-life, cioè a favore della vita.

Purtroppo con il tempo questi microrganismi tendono ad indebolirsi e a diminuire. Questo avviene a causa di una dieta poco equilibrata, ricca di cibi raffinati, oppure per via di svariati altri fattori come stress, fumo, alcol o assunzione di antibiotici. Per questo è necessario reintegrare tali batteri benefici per il nostro organismo consumando alimenti che ne sono ricchi.

I cibi fermentati e le bevande fermentate sono generalmente note per le proprie proprietà benefiche. Il processo di fermentazione esiste da quanto esiste la vita sulla terra, si tratta dello stesso processo che l’ecosistema in cui viviamo utilizza per trasformare la materia organica complessa in singole molecole. Per capire quanto i cibi e le bevande fermentate come il Kombucha, il Kefir, la pasta di Miso ed il Kimchi siano utili al nostro organismo, basta pensare ai milioni di microrganismi che svolgono il faticoso compito di digerire, rompendo legami chimici complessi tra le molecole, trasformandoli in legami semplici e liberando vitamine, minerali e altri nutrienti. Molti di questi alimenti sono ricchi di batteri che aiutano il processo digestivo.

Quali sono gli alimenti più ricchi di probiotici?

Consumare a digiuno alimenti ricchi di probiotici aiuta l'organismo a funzionare meglio e più velocemente. Vediamo alcuni di questi alimenti.

Hai mai sentito parlare del tè Kombucha? È una bevanda frizzante ottenuta dalla fermentazione del tè zuccherato e che ha origine nell’antica Cina, dove veniva chiamata “elisir della salute immortale” per le sue incredibili proprietà benefiche.

Un altro alimento tradizionale della cucina asiatica è il Kimchi coreano, cioè cavolo fermentato con spezie e sale. Oltre ad essere un alimento ricco di vitamina C e K, il Kimchi è una vera bomba di batteri buoni per l’intestino e diversi studi dimostrano che mangiare Kimchi aiuta a prevenire molte malattie ed il rischio di obesità.

La pasta di Miso è un altro alimento tipico della tradizione orientale. È ottenuta dalla lunga fermentazione dei fagioli di soia gialla in acqua e sale marino. La sua ricchezza di fermenti vivi (lattobacilli, simili a quelli dello yogurt) arricchisce la flora batterica, stimolando la digestione, rafforzando l'intestino e potenziando la capacità di difesa dell'organismo nei confronti delle cause dei disturbi intestinali.

Un'altra bevanda che porta benefici alla salute dell’intestino è il Kefir, un latte fermentato simile allo yogurt, ma molto più ricco di fermenti lattici e probiotici. Originario del Caucaso e tutt’oggi molto usato in Russia, il Kefir viene preparato in modo tradizionale utilizzando latte fresco e fermenti o granuli di Kefir formati da un polisaccaride chiamato kefiran che ospita colonie di batteri e lieviti.

Consumare regolarmente Kefir garantisce un buon funzionamento dell’intestino e dell’apparato digerente, poichè aiuta a rinforzare le difese immunitarie stimolando la produzione di anticorpi, riequilibrare la flora intestinale, eliminare il colesterolo cattivo nel sangue, migliorare il tono dell'umore e mantenerci giovani più a lungo!

È importante consumare quotidianamente alimenti ricchi di batteri benefici per l’organismo, però molti degli alimenti menzionati possono essere difficili da reperire e quindi non facili da consumare regolarmente. Per ottenere realmente dei benefici è necessario essere costanti nel consumo di alimenti ricchi di probiotici e cosa meglio di un gelato nel frigo può invogliarti a consumarli regolarmente?

Per questo esiste Bifidice, la corretta dose di bifidobatteri a portata di mano. Il metodo Bifidice si basa sulla diversa sensibilità dei microrganismi all’azione degli enzimi digestivi nel tratto gastrointestinale umano. L’innovazione di questa tecnologia risiede nell'abbinamento di uno specifico stadio di crescita dei probiotici con le temperature di congelamento a cui vengono sottoposti. Per questo un semplice gelato è diventato il perfetto alleato del tuo intestino!

Quando è necessario assumere probiotici?

È sempre necessario inserire nella propria dieta una giusta dose di batteri buoni per l’intestino, una dieta probiotica è infatti alla base di una vita sana ed equilibrata. Detto ciò, naturalmente ci sono periodi in cui integrare probiotici nella propria dieta è ancora più importante. Il nostro corpo ci fa sempre capire quando è in carenza di qualcosa, ad esempio quando abbiamo una flora batterica impoverita soffriamo di disturbi intestinali, quali diarrea o stitichezza, gonfiori, cattiva digestione e colon irritabile. Specialmente dopo una cura antibiotica il nostro organismo è povero di batteri benefici: il termine “antibiotico” infatti proviene dal greco bíōsis, cioè “forma di vita”, col prefisso “anti”, cioè contro. Assumendo antibiotici distruggiamo non solo i batteri cattivi, ma anche quelli buoni all’interno del nostro organismo. Per questo dopo una cura antibiotica ci sentiamo indeboliti ed abbiamo disturbi intestinali .

Questi sono tanti campanelli d’allarme che ci dicono che qualcosa non va nel nostro organismo: serve una buona dose di probiotici! Purtroppo consumare yogurt ed altri alimenti fermentati non basta a garantirci dei risultati ottimali.

Bifidice utilizza il ceppo Bifidobacterium Bifidum N.1.

Il Bifidobacterium Bifidum N.1 è uno di quei batteri che colonizzano il nostro microbiota fin dai primi giorni di vita ed è molto importante per uno sviluppo armonioso e per il benessere.

Con l'avanzare dell'età e l'accumularsi di una serie di fattori negativi, il numero di bifidobatteri diminuisce ed è abbastanza difficile da reintegrare. 

Per una buona efficacia, i batteri pro-life devono essere assunti a stomaco vuoto, per un tempo minimo di 4 settimane e per un quantitativo sufficiente. Ecco perchè Bifidice è ideale, goloso e facile da consumare per un esteso periodo di tempo: Bifidice utilizza una tecnologia unica, incorporando in una sfera di gelato italiano di altissima qualità i batteri necessari alla salute del tuo intestino! Chi l’avrebbe mai detto che mangiare del delizioso gelato facesse così bene alla salute? 

FONTI:

  1. https://www.melarossa.it/nutrizione/mangiare-sano/probiotici/#:~:text=I%20probiotici%20aiutano%20a%20mantenere,tua%20pancia%2C%20e%20non%20solo
  2. https://www.melarossa.it/nutrizione/mangiare-sano/probiotici/#:~:text=I%20probiotici%20aiutano%20a%20mantenere,tua%20pancia%2C%20e%20non%20solo
  3. https://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/kefir-acqua-kefir-latte/#Benefici
  4. https://www.my-personaltrainer.it/nutrizione/probiotici.html
  5. https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/lesperto-risponde/prebiotici-probiotici-e-simbiotici-cosa-sono-e-cosa-servono1
  6. https://it.wikipedia.org/wiki/Bifidobacterium
  7. https://www.efarma.com/consigli/lactobacilli-bifidobatteri-cosa-bisogna-sapere/ 
     

 *Disclaimer
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

 

 

 

 

0%

We use cookies to improve your experience using this site.